Archivio degli autori Samuel

DiSamuel

In viaggio dopo la convalescenza? Leggete qui

Il nostro sito trabocca di proposte per viaggi ed esplorazioni, ma in un caso si esita a tornare a fare le valigie, ossia quando ci si sta riprendendo da un intervento; che sia di tipo urgente o elettivo (come succede a chi ha in programma da tempo un intervento di chirurgia estetica), poco cambia: il senso di ansia può essere lo stesso.

E se avessi bisogno di aiuto? Potrò viaggiare con i miei medicinali al seguito? Rischio un’infezione? Siamo qui per rispondere a queste e ad altre domande!

Dove NON viaggiare

Il messaggio è rivolto soprattutto alle donne che hanno subito un intervento di chirurgia additiva: saranno i produttori delle protesi, come la notissima azienda https://motiva.health/it/ i primi a dirvi che non tutte le destinazioni hanno lo stesso peso.

Se avete subito un’operazione da meno di sei settimane, è sconsigliato fare viaggi in aereo, è meglio scegliere una destinazione sufficientemente vicina da non avere fusi orari diversi che facciano stancare troppo. A proposito di stanchezza, meglio situazioni in cui gli sforzi fisici siano rarissimi o nulli: perché non optare per una bella beauty farm, per esempio, o un villaggio all-included?

A cosa pensare

Se i viaggi in luoghi remoti per un po’ vanno messi in un cassetto, quello che non si deve rimandare è un adeguato livello di protezione. Gli esperti di https://motiva.health/it/ saranno i primi a consigliarvi di acquistare un’assicurazione medica specifica: attenzione, perché non è un’assicurazione di viaggio come quelle che vengono normalmente proposte dalle compagnie aeree!

Informatevi e trovate quella più adatta a voi: costano da pochi euro in su e sono fondamentali se si è convalescenti.

Che dire poi dei medicinali che si prendono normalmente? Non è detto che possiate farli entrare in qualunque nazione straniera: per questo è fondamentale informarsi prima ancora di iniziare a fare le valigie. Di solito, l’ambasciata italiana nel paese che si vuole visitare è risolutiva, ma anche gli amici di https://motiva.health/it/ potrebbero darvi una mano in questo senso.

E infine, il guardaroba: se bisogna indossare capi particolari durante la guarigione, non dimenticate di portarne un numero adeguato (o imparatene il nome nella lingua che si parla nel paese che visiterete).